Venerdì 22 giugno alle ore 21.00 l’opera del compositore francese apre la stagione del festival lirico con Hugo De Ana, regista, scenografo e costumista argentino che ne propone una lettura inedita — Carmen, opéra-comique in quattro atti su musica di Georges Bizet e libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy dall’omonima novella di Prosper Mérimée, sarà in scena per 13 serate fino al 31 agosto (repliche: 29 giugno, ore 21.00 – 6, 11, 17, 21 luglio, ore 21.00 – 3, 9, 12, 22, 25, 28, 31 agosto, ore 20.45). L’opera è stata presentata il 14 giugno al Teatro Filarmonico, presenti la sovrintendente di Fondazione Arena Cecilia

Cinque le opere in cartellone per la 96° edizione dell’Arena di Verona Opera Festival, che inizia il 22 giugno e termina il 1° settembre 2018: Carmen (13 repliche), Aida (16 repliche), Turandot (5 repliche), Nabucco (6 repliche), Il barbiere di Siviglia (5 repliche), la serata-evento Verdi Opera Night e il gala Roberto Bolle and Friends. 96° ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL, I CAST 2018 CARMEN, Georges Bizet (29 giugno, 6, 11, 17, 21 luglio, 3, 9, 12, 22, 25, 28, 31 agosto 2018
) Opéra-comique in quattro atti. Libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dalla novella omonima di Prosper Mérimée Direttore d’orchestra Francesco Ivan Ciampa Regia, Scene e Costumi

Poco persuaso dei moderni scenografi-ingegneri, la sua galleria di schizzi, figurini e bozzetti è già testimonianza di un costume artistico e teatrale e di una storia visiva dell’interpretazione operistica del nostro secolo che non può essere dimenticata — Complice il ruolo di direttore degli allestimenti scenici scaligeri, ricoperto dal 1937 al 1970, lo scenografo, costumista e pittore Nicola Benois viene solitamente indicato come “l’artista della Scala”, teatro dove giunse poco più che ventenne nel 1925, al seguito di Aleksandr Sanin. Qui prese il posto di Caramba alias Luigi Sapelli, scenografo stabile per volontà di Arturo Toscanini, e curò personalmente scene,

Il 26 agosto Verona omaggerà il compositore di Busseto con la messa in scena di alcune arie dalla “Trilogia popolare” interpretate da artisti di fama internazionale Il 26 agosto alle 21.30 la musica di Giuseppe Verdi risuonerà nella cornice dell’Arena di Verona con l’evento Verdi Opera Night, che coronerà la 96ªa edizione del Festival lirico in scena dal 22 giugno al 1° settembre 2018. Per celebrare il Cigno di Busseto saranno presenti diversi nomi del panorama lirico internazionale: dalla bacchetta di Andrea Battistoni alle voci femminili di Lisette Oropesa, Maria Mudryak, Serena Gamberoni, Violeta Urmana, a quelle maschili di Rame Lahaj, Francesco

INTERVISTA – Il soprano racconta la spiritualità che la lega al personaggio: «Anche l’artista ha bisogno di speranza. Quando studio, scrivo, canto, sento che c’è un’energia che ci connette. Creiamo la vita con i nostri pensieri, come, appunto, Salome: se Jochanaan non la guarda, a lei sembra di non esistere» – Dal 20 al 27 maggio il soprano Nadja Michael ha interpretato il ruolo di Salome al Teatro Filarmonico di Verona (20, 24, 27/05). Le abbiamo rivolto alcune domande. Salome è uno dei suoi cavalli di battaglia. Quali aspetti l’hanno affascinata maggiormente del personaggio vocalmente e umanamente? Nadja Michael. «Salome è un ruolo che

Salome, Richard Strauss 2018, Filarmonico, Salome (Photo Ennevi, Fondazione Arena) Cartellone Foto Video Recensione

 Erode chiede a Salome di danzare per lui promettendo di darle qualsiasi cosa desideri. Dopo la “Danza dei sette veli” la giovane chiede di ricevere su un piatto d’argento la testa mozzata di Giovanni Battista. Salome, Richard Strauss Si ringrazia Fondazione Arena di Verona per la gentile concessione delle immagini. Cartellone Foto Video Recensione

RECENSIONE – L’allestimento dell’opera diretta da Michael Balke con la regia di Marina Bianchi, chiude in bellezza la riuscita Stagione Lirica di Fondazione Arena al Filarmonico di Verona – Opera sorprendente e di grande impatto, al suo esordio come adesso, per l’arditezza dei temi trattati nel libretto e per l’aggressività della tecnica strumentale, Salome è il lavoro che ha permesso a Richard Strauss di distinguersi anche nel teatro d’opera. Continuatore a suo modo della concezione wagneriana, già maestro nell’esaltare l’aspetto descrittivo della musica, Strauss usa qui l’intera gamma delle possibilità strumentali e vocali, operando nella zona border line del sistema

Da domenica 20 maggio l’opera di Richard Strauss torna al Filarmonico di Verona a diciotto anni di distanza dall’unica presenza nei cartelloni di Fondazione Arena. La regia è di Marina Bianchi, dirige Michael Balke. Nei panni della protagonista i soprani Nadja Michael e Madina Karbeli – Domenica 20 maggio 2018 alle ore 15.30 torna al Teatro Filarmonico, dopo diciotto anni di assenza, Salome di Richard Strauss considerato il primo grande capolavoro musicale del Novecento europeo. Salome è proposto in un nuovo allestimento affidato alla regia di Marina Bianchi, con le scene di Michele Olcese, i costumi di Giada Masi, i movimenti coreografici di Riccardo Meneghini,

Dal 18 giugno al 7 luglio alla Scala il Maestro Myung-Whun Chung dirige per la prima volta in versione scenica

L’artista lascia le scene interpretando il ruolo della protagonista nell’opera di Vincenzo Bellini al Teatro La Fenice – Il soprano

Dall’8 maggio al 3 giugno l’opera verdiana torna al Piermarini  nella versione del regista fiorentino, in occasione dei suoi 95

L’opera di Puccini in scena da venerdì 27 aprile nell’anniversario della morte di uno dei massimi direttori d’orchestra del Novecento,

Da venerdì 27 aprile alla Fenice la farsa giocosa di Rossini, firmata per la regia da Bepi Morassi, è una

Dal 15 aprile al 13 maggio l’opera di Riccardo Zandonai, tratta dalla tragedia di argomento dantesco di Gabriele d’Annunzio, dopo