22 Nov 2018
redazione (328 articles)
Share

“Tullio Serafin, il custode del bel canto” alla Società Letteraria

Torna l’appuntamento de “Il Golfo Mistico” dedicato al Maestro veneto, dove verrà presentata la nuova edizione della sua biografia. Presenti Nicola Guerini, presidente del Fondo Peter Maag, e Nicla Sguotti, autrice del volume –

Venerdì 23 novembre alle ore 17, alla Società Letteraria di Verona si svolgerà il nuovo incontro de “Il Golfo Mistico” a cura del Fondo Peter Maag dedicato al direttore d’orchestra Tullio Serafin del quale ricorrono quest’anno i 50 anni dalla morte. Durante l’incontro sarà presentata la nuova edizione del volume “Tullio Serafin, il custode del bel canto” di Nicla Sguotti di Armelin Musica-Padova.

L’incontro, guidato dal Maestro Nicola Guerini, presidente del Fondo Peter Maag e da Nicla Sguotti, autrice del volume, ripercorrerà la carriera di Tullio Serafin, uno dei più grandi direttori del repertorio operistico italiano. La sua biografia artistica, qui ricostruita con la cronologia completa delle direzioni, viene analizzata in questo saggio alla luce di diversi documenti. Per la maggior parte si tratta di lettere inviate al Maestro da compositori, i quali si rivolgono a Serafin per accordarsi sull’esecuzione di nuove opere o chiedono l’inserimento di propri lavori nei cartelloni dei teatri in cui egli dirige. Ai documenti contenuti nella prima edizione – tra i quali le lettere di Alfano, Casella, D’Annunzio, Malipiero, Marinuzzi, Mascagni, Montemezzi, Pizzetti, Richard Strauss e Wolf Ferrari – si aggiungono in questa nuova pubblicazione le preziose lettere di Serafin a Beniamino Gigli e la fitta corrispondenza tra il Maestro e Guido Sampaoli, all’epoca direttore artistico dell’Opera di Roma, insieme ad altri documenti inediti. Di notevole interesse anche le lettere di Maria Callas, molto legata a Serafin che la diresse al debutto in Italia accompagnandola verso la celebrità, nonché il ricordo del maestro tracciato da grandi interpreti dell’epoca d’oro della lirica. Il libro, con la prefazione di Giovanni Gavazzeni, si chiude con un saggio di Nicola Guerini su “Tullio Serafin e la prima Aida in Arena” del 1913.

Recentemente è stata inaugurata la prima edizione del Premio Internazionale Tullio Serafin, la cui direzione artistica è stata affidata a Nicola Guerini, promossa dall’amministrazione comunale di Cavarzere in collaborazione con il Circolo Tullio Serafin. L’incontro ha festeggiato il baritono Rolando Panerai, protagonista del panorama della lirica internazionale e testimone della Voce del Maestro di Cavarzere e di Maria Callas.

Foto in alto: Maria Callas, Tullio Serafin.

redazione

redazione

Comments

No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.