9 ottobre 2018
redazione (319 articles)
Share

Un libro in ricordo di Ettore Bastianini, enigmatico baritono del ‘900

Emanuela Bianchi Porro, presenterà il 26 ottobre a Bergamo il suo libro sulla vita del baritono senese, tanto famoso e amato sul palcoscenico, quanto misterioso nella vita privata —

Venerdì 26 ottobre 2018, alle 17.45, presso la Fono Biblioteca Gavazzeni, a Bergamo Città Alta, in Piazza Mercato delle Scarpe, verrà presentato il libro “La finestra sul lago – ricordo di Ettore Bastianini” di Emanuela Bianchi Porro. Ballerina presso l’Accademia del Teatro alla Scala, la Porro è stata legata al grande baritono negli anni più intensi dei suoi successi, restandogli accanto fino agli ultimi momenti della sua breve vita. Alla presentazione saranno presenti l’autrice Emanuela Bianchi Porro, la curatrice del testo Luisella Franchini e il musicologo Valerio Lopane. L’evento, aperto al pubblico, si svolge non casualmente alla Biblioteca Gavazzeni: infatti Ettore Bastianini nella sua carriera fu diretto da Gianandrea Gavazzeni in numerose performances.

Ettore Bastianini

Ettore Bastianini

Ettore Bastianini — nato a Siena nel 1922 e venuto a mancare nel 1967 — è stato uno dei maggiori baritoni del ‘900, calcando i più importanti palcoscenici mondiali, accanto a nomi quali Maria CallasRenata TebaldiFranco CorelliGiulietta SimoniatoMario Del Monaco e altri. Del Bastianini cantante si sa molto, della sua figura privata poco. Emanuela Bianchi Porro ha colmato questa lacuna scrivendo i suoi ricordi del baritono e presentandoli con sincerità e passione. “La finestra sul lago, ricordo di Ettore Bastianini” è arricchito da una corposa raccolta iconografica, con materiale inedito quali lettere e fotografie. Luisella Franchini, curatrice del testo, nell’introduzione descrive il suo pensiero in merito alla vita del baritono: «Quello che mi ha fin dall’inizio colpita, di questa storia, è la sua verità. Una verità che non ha nulla a che fare con testimonianze o referti medici — spiega Franchini —, ma che scaturisce dalla sincerità con cui è stata vissuta, da chi è ancora in vita e può raccontarla, e da chi non c’è più, ma l’ha testimoniata, non solo attraverso le sue lettere, ma soprattutto attraverso le sue azioni».

Tali documenti originali e autografati da Bastianini sono donati dalla Porro alla Fondazione Donizetti di Bergamo; inoltre, per espressa volontà dell’autrice, il libro è di proprietà dell’Associazione Internazionale Culturale Musicale Ettore Bastianini, nel cui sito sono indicate le modalità per ottenere il volume.

Foto in alto: Ettore Bastianini.

redazione

redazione

Comments

  1. Angela
    Angela ottobre 10, 23:51
    A nome dell' Associazione (www.associazioneettorebastianini.org) ringrazio per l'attenzione e la valorizzazione di questo incontro e del libro dei suoi ricordi che la Signora Emanuela Bianchi Porro ha voluto generosamente donarci. Un libro carico di affetti e di emozioni che ci aiuta a conoscere alcuni aspetti della complessa e schiva personalità dell'Uomo Bastianini e che l'Associazione avrà caro e custodirà, come la Memoria del Grande Artista di cui porta il nome.

Write comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.