23 agosto 2018
redazione (312 articles)
Share

La Traviata nell’allestimento firmato dal regista Robert Carsen

L’opera verdiana andò in scena per la prima volta alla Fenice il 6 marzo 1853 e inaugurò, nel novembre 2004, la prima stagione lirica del teatro ricostruito.

Con un cast di livello e con la direzione musicale di Sesto Quatrini, torna in scena al Teatro La Fenice La traviata di Giuseppe Verdi. Il capolavoro verdiano, nell’allestimento firmato da Robert Carsen per la regia e da Patrick Kinmonth per scene e costumi, sarà in scena per quattordici recite: alla prima di sabato 25 agosto 2018 seguiranno le repliche del 28 agosto, del 5, 8, 12, 13, 16, 18, 21, 28 e 30 settembre, del 5, 7 e 9 ottobre 2018.

Il cast vedrà protagonisti per i ruoli principali il soprano Claudia Pavone, in alternanza con Francesca Sassu e Irina Dubrovskaya, nel ruolo di Violetta Valéry; il tenore Stefan Pop, in alternanza con Alessandro Scotto di Luzio, nel ruolo di Alfredo; il baritono Markus Werba, in alternanza con Luca Grassi e Armando Gabba, in quello di Giorgio Germont. Completano il cast Elisabetta Martorana (Flora Bervoix), Sabrina Vianello (Annina), Enrico Iviglia (Gastone), William Corrò (barone Douphol), Francesco Milanese (dottor Grenvil), Matteo Ferrara (marchese d’Obigny). Inoltre si alterneranno nel ruoli comprimari gli artisti del Coro Domenico Altobelli e Cosimo D’Adamo (Giuseppe), Umberto Imbrenda e Antonio S. Dovigo (domestico di Flora), Salvatore Giacalone e Antonio Casagrande (commissionario). Maestro del Coro del Teatro La Fenice è Claudio Marino Moretti. Le coreografie dello spettacolo sono di Philippe Giraudeau, il light design è di Robert Carsen e Peter Van Praet, Christophe Gayral è regista assistente.

Melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, La traviata è uno dei titoli più rappresentati nei teatri di tutto il mondo ma è anche un’opera legata a doppio filo al Teatro veneziano, non solo perché andò in scena per la prima volta proprio qui, il 6 marzo 1853, ma anche perché fu questo titolo a inaugurare, nel novembre 2004, la prima stagione lirica della Fenice ricostruita. Ispirata al dramma in abiti contemporanei di Alexandre Dumas fils, presentato a Parigi nel 1852, La traviata sarà proposta in quell’incisivo allestimento che a distanza di più di dieci anni dal suo debutto, oltre a essere diventato un pezzo imprescindibile della programmazione della Fenice, è stato selezionato dal prestigioso sito francese Culturetrip.com tra i migliori dieci spettacoli d’opera al mondo, quale produzione d’eccellenza della stagione 2015-2016.

Foto in alto: 2017, La Fenice, La Traviata (photo Crosera).

redazione

redazione

Comments

No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.