20 giugno 2018
redazione (289 articles)
Share

La stagione operistica alla Scala, 15 titoli e chiusura a novembre 2019

Sono 15 i titoli delle Opere che andranno in scena dal 7 dicembre 2018 al 29 novembre 2019. L’inizio con Attila, una fra le numerose nuove produzioni Teatro alla Scala, come Chovanščina, Manon Lescaut, Ariadne auf Naxos, Idomeneo, Die tote Stadt, I masnadieri, Prima la musica poi le parole, Giulio CesareDie ägyptische Helena.

La stagione operistica al teatro alla Scala di Milano inizia il 7 dicembre con Attila diretto da Riccardo Chailly. Le altre opere in programma sono La traviata di Giuseppe VerdiLa Cenerentola di Gioachino RossiniChovanščina di Modest Petrovič MusorgskijManon Lescaut di Giacomo PucciniAriadne auf Naxos di Richard StraussIdomeneo di Wolfgang Amadeus MozartDie tote Stadt di Eric Wolfgang KorngoldI masnadieri di Giuseppe VerdiPrima la musica poi le parole di Antonio SalieriGianni Schicchi di Giacomo PucciniRigoletto di Giuseppe VerdiL’elisir d’amore di Gaetano DonizzettiQuartett di Luca FrancesconiGiulio Cesare di Georg Friedrich HändelDie ägyptische Helena di Richard Strauss.

Riccardo Chailly (photo Brescia, Amisano)

Riccardo Chailly (photo Brescia, Amisano)

«L’inaugurazione di Stagione vede il ritorno di Attila, un’importante opera del primo Verdi con cui prosegue un percorso iniziato con Giovanna d’Arco, scritta l’anno precedente. — spiega il Maestro Riccardo Chailly, il direttore musicale della Scala — Attila costituisce uno snodo fondamentale nella formazione del compositore, e la produzione del 7 dicembre con la regia di Davide Livermore e un importante cast mira a sottolinearne la complessità, incluso qualche aspetto di novità nella partitura».

«La Stagione 2018-2019 del Teatro alla Scala — continua Chailly — presenta una prevalenza di titoli italiani, proseguendo nella linea tracciata in questi anni. La storia del nostro Teatro e il suo ruolo internazionale ci impongono una forte responsabilità sul repertorio nazionale che si traduce tanto nelle scelte di programmazione quanto nel fatto interpretativo. Il nostro Paese ha un patrimonio unico nella storia del teatro musicale per vastità e importanza e riscoprirlo è un impegno appassionante quanto necessario, che comprende la riproposizione di titoli ingiustamente dimenticati ma anche un lavoro di studio e approfondimento sulle partiture che, spesso a torto, vengono considerate più conosciute».

«Negli ultimi anni la programmazione del Teatro alla Scala — spiega Alexander Pereira, Sovrintendente e Direttore artistico del Teatro — si è sviluppata secondo un progetto culturale le cui linee, articolate su diverse stagioni, sono chiaramente rintracciabili nella Stagione 2018/2019, che presenta 15 titoli nove dei quali sono nuove produzioni e due sono prime per la Scala. Al centro della proposta artistica del Teatro resta il repertorio italiano, che ci siamo impegnati a presentare nella sua interezza completando la programmazione delle opere di Verdi che sono state sempre presenti nelle stagioni scaligere con i cicli dedicati a Puccini, al Verismo (che tornerà nel 2020 con Fedora di Giordano e L’amore dei tre re di Montemezzi), al Belcanto».

Il cartellone

Attila, direttore Riccardo Chailly, regia Davide Livermore, scene Giò Forma Davide Livermore, costumi Gianluca Falaschi, luci Antonio Castro. Interpreti principali: Ildar Abdrazakov, Saioa Hernández, Simone Piazzola, Fabio Sartori, Francesco Pittari, Gianluca Buratto. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (4 dicembre 2018 Anteprima dedicata ai giovani; 7, 11, 14, 18, 21 dicembre 2018; 2, 5, 8 gennaio 2019)

La traviata, direttore Myung-Whun Chung, regia Liliana Cavani, scene Dante Ferretti, costumi Gabriella Pescucci, coreografia Micha Van Hoecke, luci Marco Filibeck. Interpreti principali: Marina Rebeka, Sonya Yoncheva, Francesco Meli, Benjamin Bernheim, Leo Nucci, Plácido Domingo, Chiara Isotton, Riccardo Dalla Sciucca, Costantino FinucciRiccardo FassiAlessandro Spina. Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (11, 13, 16, 19, 22, 27 gennaio; 2, 5, 8 febbraio; 12, 14, 17 marzo 2019)

La Cenerentola, direttore Ottavio Dantone, regia, scene e costumi Jean-Pierre Ponnelle, regia ripresa da Grischa Asagaroff. Interpreti principali: Marianne Crebassa, Maxim Mironov, Carlos Schausson, Nicola Alaimo, Mattia OlivieriErwin Schrott, Alessandro Spina. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (10, 12, 16, 19, 23, 26 febbraio; 23, 27, 30 marzo; 2, 5 aprile 2019)

Chovanščinadirettore Valery Gergiev, regia Mario Martone, scene Margherita Palli, costumi Ursula Patzak, luci Pasquale Mari. Interpreti principali: Mikhail Petrenko, Ekaterina Semenchuk, Sergei Skorokhodov, Evgenia MuravevaEvgeny Akimov, Alexey Markov, Stanislav TrofimovMaxim Paster. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (27 febbraio; 3, 6, 13, 19, 24, 29 marzo 2019)

Manon Lescaut, direttore Riccardo Chailly, regia David Pountney, scene Leslie Travers, costumi Marie Jeanne Lecca, costumi Denni Sayers, coreografia Denni Sayers, luci Fabrice Kebour. Interpreti principali: Maria Josè Siri, Marcelo Álvarez, Massimo Cavalletti, Carlo LeporeAlessandro Scotto Di LuzioManuel PierattelliFrancesco Pittari. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (31 marzo; 3, 6, 9, 13, 16, 19, 24, 27 aprile 2019)

Ariadne auf Naxos, direttore Franz Welser-Möst, regia Frederic Wake-Walker, scene e costumi Jamie Vartan. Interpreti principali: Krassimira StoyanovaTamara Wilson, Sabine Devieilhe, Daniela Sindram, Eva LiebauAnna-Doris Capitelli, Regula MühlemannMichael Koenig, Markus Werba Thomas TatzlGabriel BermudezPavel KolgatinKresimir SpicerTobias KehrerAlexander Pereira. Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (23, 26, 28, 30 aprile; 2, 5 maggio; 19, 22 giugno 2019)

Idomeneo, direttore Christoph Von Dohnányi, regia Matthias Hartmann, scene Volker Hintermeier. Interpreti principali: Bernard Richter, Federica Lombardi, Michèle Losier, Julia Kleiter, Kressimir Spicer. Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (16, 19, 22, 25, 29 maggio; 1, 3, 5 giugno 2019)

La Cenerentola (photo Erio Piccagliani)

La Cenerentola (photo Erio Piccagliani)

Die tote Stadt, direttore Alan Gilbert, regia Graham Vick, scene e costumi Stuart Nunn, luci Giuseppe Di iorio. Interpreti principali: Klaus Florian Vogt, Asmik Grigorian, Markus Werba, Kismara Pessatti. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Prima rappresentazione al Teatro alla Scala.  Nuova produzione Teatro alla Scala. (28, 31 maggio; 4, 7, 11, 14, 17 giugno 2019)

I masnadieri, direttore Michele Mariotti, regia David McVicar, scene Charles Edwards, costumi Brigitte Reiffenstuel, movimenti coreografici Jo Meredith, luci Adam Silverman. Interpreti principali: Michele Pertusi, Fabio Sartori, Massimo Cavalletti, Alessandro Spina. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (18, 21, 24, 28 giugno; 1, 4, 7 luglio 2019)

Prima la musica poi le parole, direttore Ádám Fischer, regia Nicola Raab. Interpreti principali: Ambrogio Maestri, Solisti dell’Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (6, 8, 10, 15, 17, 19 luglio 2019)

Gianni Schicchi, direttore Ádám Fischer, regia Woody Allen, assistente di Woody Allen Kathleen Smith Belcher, scene e costumi Santo Loquasto, luci York Kennedy. Interpreti principali: Ambrogio MaestriSolisti dell’Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala. Coro e Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Produzione Los Angeles Opera. (6, 8, 10, 15, 17, 19 luglio 2019)

Rigoletto, direttore Nello Santi, regia Gilbert Deflo, scene Ezio Frigerio, costumi Franca Squarciapino, movimenti coreografici Gildo Cassani, Marco Filibeck. Interpreti principali: Leo Nucci,Solisti dell’Accademia di Perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala. Coro, Allieve della Scuola di Ballo e Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (2, 5, 7, 11, 13, 16, 18, 20, 22 settembre 2019)

L’elisir d’amore, direttore Michele Gamba, regia Grischa Asagaroff, scene e costumi Tullio Pericoli. Interpreti: Rosa Feola, René Barbera, Vittorio Grigolo, Ambrogio Maestri, Massimo Cavalletti, Stefano Guzzi. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (10, 14, 21, 23, 25, 27 settembre; 1, 4, 7, 10 ottobre 2019)

Quartett, direttore Maxime Pascal, regia Alex Ollè – La Fura dels Baus, scene Lluc Castells, costumi Alfons Flores, luci Alex Ollé Marco Filibeck, video Franc Aleu. Interpreti principali: Allison Cook, Robin Adams. Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (2 ottobre 2019 Anteprima dedicata ai giovani; 5, 11, 14, 17, 19, 22 ottobre 2019)

Giulio Cesare, direttore Giovanni Antonini, regia Robert Carsen, scene e costumi Gideon Davey, coreografia Rebecca Howell, luci Peter van Praet Robert Carsen, drammaturgo Ian Burton. Interpreti principali: Bejun Mehta, Cecilia Bartoli, Sara Mingardo, Philippe JarousskyChristophe DumauxChristian Senn. Orchestra del Teatro alla Scala su strumenti storici. Nuova produzione Teatro alla Scala. (18, 21, 25, 28, 31 ottobre; 5, 7 novembre 2019)

Die Ägyptische Helena, direttore Franz Welser-Möst, regia Sven-Eric Bechtolf, scene Julian Crouch, costumi Mark Bouman. Interpreti principali: Ricarda Merbeth, Andreas Schager, Eva Mei, Thomas HampsonAttilio Glaser. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Prima rappresentazione al Teatro alla Scala Nuova produzione Teatro alla Scala. (9, 12, 15, 20, 23, 26, 29 novembre 2019)

Foto in alto: 2017, La Scala, La traviata (photo Brescia, Amisano).

 

redazione

redazione