13 maggio 2018
Roberto Tirapelle (30 articles)
Share

Norma a Venezia saluta il celebre soprano Mariella Devia

L’artista lascia le scene interpretando il ruolo della protagonista nell’opera di Vincenzo Bellini al Teatro La Fenice –

Il soprano Mariella Devia dà l’addio alle scene interpretando il ruolo della protagonista nella Norma in occasione della ripresa del titolo belliniano in programma domenica 13 maggio, mercoledì 16 maggio e sabato 19 maggio al Teatro La Fenice di Venezia. L’allestimento – che fu progetto speciale della 56ª Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia – è di Kara Walker, responsabile artistica di regia, scene e costumi; mentre la direzione musicale è affidata al maestro Riccardo Frizza.

In concomitanza con la sua ultima interpretazione, Mariella Devia riceverà il Premio “Una vita nella musica 2018”. Il soprano ligure sarà insignita del prestigioso riconoscimento – creato nel 1979 da Bruno Tosi – nell’ambito della cerimonia di consegna a ingresso libero che avrà luogo lunedì 14 maggio alle 12 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

Mariella Devia ha dichiarato: «Potrò dedicarmi con più costanza all’insegnamento, che considero fondamentale per chi inizia la carriera. Penso che oggi per i giovani sia difficile trovare una guida, non che io creda di possedere la verità assoluta, ma, per quel che posso, cerco di aiutarli e di seguirli. Credo che l’opera abbia ancora una funzione assai importante nelle nostre vite. Però penso anche che il pubblico debba essere creato, cominciando dai bambini. Spesso incontro persone che mi dicono: “Era la prima volta che venivo a teatro. È fantastico!”. È dunque necessario invogliare i nuovi spettatori, perché poi rimarranno affascinati da ciò che vedranno e sentiranno».

Il Coro del Teatro La Fenice è preparato da Claudio Marino Moretti. Di assoluto prestigio sarà il cast, che vedrà impegnati, accanto a Mariella Devia, il tenore Stefan Pop nel ruolo del proconsole romano Pollione, il soprano Carmela Remigio in quello della giovane sacerdotessa Adalgisa e il basso Luca Tittolo in quello di Oroveso, capo dei druidi e padre di Norma. Il soprano Anna Bordignon sarà Clotilde, confidente di Norma, e il tenore Emanuele Giannino Flavio, amico di Pollione. Le luci dello spettacolo sono di Vilmo Furian, regista assistente Charles Fabius.

Foto in alto: 2018-05, La Fenice, Norma (photo Crosera, La Fenice)

Roberto Tirapelle

Roberto Tirapelle

Roberto Tirapelle, nato a Verona e laureato a Bologna, è un giornalista-pubblicista, critico cinematografico internazionale e studioso di musica. Collabora con la testata Mediartenews e svolge attività come addetto stampa presso importanti istituzioni veronesi. Ha scritto alcuni libri di cinema e musica. roberto.tirapelle@libero.it