Carmen, Georges Bizet (sinopsi)
11 maggio 2018
redazione (263 articles)
Share

Carmen, Georges Bizet (sinopsi)

Carmen è un’opera lirica in quattro atti di Georges Bizet su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, ispirata alla novella omonima di Prosper Mérimée. La prima rappresentazione fu il 3 marzo 1875 all’Opéra Comique di Parigi. La prima rappresentazione italiana fu il 15 novembre 1879 al Teatro Bellini di Napoli.

Personaggi
Carmen, zingara e sigaraia (mezzo-soprano)
Don José, brigadiere (tenore)
Micaela, giovane navarra (soprano)
Escamillo, torero (baritono)
Frasquita, zingara (mezzo-soprano leggero o soprano)
Mercédès, zingara (mezzo-soprano)
Il Dancairo, contrabbandiere (baritono)
Il Remendado, contrabbandiere  (tenore)
Zuniga, tenente (basso)
Moralès, brigadiere (baritono)
Lillas Pastia, oste (ruolo parlato)
Una guida (ruolo parlato)
Monelli (voci bianche)
Soldati, giovani, popolani, sigaraie, zingare, zingari, venditori ambulanti (coro)

Atto I
In una piazza di Siviglia, Moralès, capo dei dragoni osserva il passaggio della gente.Arriva una giovane, Micaela, che cerca il brigadiere Don José, suo fidanzato. Moralès le dice di attendere il suo arrivo, ma lei si allontana. Nel frattempo, dalla manifattura di tabacchi escono le sigaraie per la pausa: solo Don José non dimostra interesse verso di loro, perché ama Micaela, sua sorella adottiva, e ha promesso di sposarla. Tutti gli uomini aspettano Carmen che, accortasi che Don José la ignora, danza e gli getta sul viso un fiore. José, turbato, nasconde il fiore sotto la giubba. Arriva Micaela che lo informa che lascerà la città per raggiungere la madre lontana. Prima di andarsene lo bacia castamente. Scoppia una rissa fra le sigaraie e Carmen, la più aggressiva, viene arrestata da Zuniga, tenente delle guardia, il quale ordina a Don José di portarla in prigione. Rimasta da sola con Don José, Carmen inizia a sedurlo promettendogli amore in cambio della libertà. José, l’aiuta a fuggire.

Atto II
Un mese dopo, nell’osteria di Lillas Pastia, Carmen danza con le amiche Mercedes e Frasquita, attendendo il ritorno di Don José che è stato arrestato per aver fatto fuggire Carmen. Arriva il torero Escamillo, subito sedotto dalla sigaraia, che però lo respinge. Finalmente Don Josè fa il suo ritorno, ma viene interrotto dalla tromba che ordina il ritorno dei brigadieri, mentre José dichiara il suo amore a Carmen. Arriva Zuniga che richiama José all’esercito, ma lui si ribella e scoppia una rissa. Don José capisce che ormai la sua unica scelta è disertare, e scappa con Carmen e i suoi amici.

Atto III
I contrabbandieri sono accampati sulle montagne. Carmen e José litigano continuamente e la loro relazione è agli sgoccioli. La sigaraia leggendo le carte predice la sua stessa morte. Arriva Micaela e si nasconde fra le rocce. Intanto, José sfida a duello Escamillo, ma Carmen, attratta dal torero, li ferma. Intanto Micaela viene scoperta, annunciando così a José l’imminente morte della madre. José decide di seguirla e giura vendetta a Carmen.

Atto IV
Di fronte all’arena di Siviglia, la folla acclama il corteo dei toreri, fra cui vi è Escamillo, che arriva insieme a Carmen, ormai innamorata dell’uomo. Le amiche Mercedes e Frasquita avvertono Carmen di nascondersi, poichè Don José sta arrivando, ma Carmen ignora gli avvertimenti e decide di incontrarlo. José la prega di tornare con lui, ma Carmen rifiuta, dichiarando il suo amore per Escamillo e gettandogli addosso l’anello che lui le aveva donato. Accecato dalla gelosia, José uccide Carmen pugnalandola e si consegna ai gendarmi, mentre la folla festeggia la vittoria di Escamillo.

redazione

redazione