Entusiasmo a Mascate per la Sonnambula proposta da Fondazione Arena
20 gennaio 2018
redazione (263 articles)
Share

Entusiasmo a Mascate per la Sonnambula proposta da Fondazione Arena

Il Presidente di Fondazione Arena e Sindaco di Verona Federico Sboarina: «I nostri artisti e i nostri allestimenti sono applauditi e apprezzati, segno di un livello qualitativo consolidato. L’anfiteatro areniano e il nostro Festival lirico sono due eccellenze assolute per Verona, faremo di tutto con rinnovate forze e entusiasmo per andare sempre più in alto» –

Oltre 10 minuti di applausi e teatro quasi tutto esaurito per La Sonnambula di Bellini andata in scena giovedì 18 gennaio alla Royal Opera House di Mascate (Oman). Lo spettacolo, che replica sabato 20 gennaio, impegna l’orchestra e il coro dell’Arena di Verona nell’allestimento del regista Hugo de Ana, ripreso da Filippo Tonon, con le coreografie di Leda Lojodice, il lighting design di Paolo Mazzon e la direzione d’orchestra di Antonello Allemandi.  Nel cast troviamo Rosa Feola (Amina), Antonino Siragusa (Elvino), Nicola Ulivieri (Il Conte Rodolfo), Barbara Bargnesi (Lisa), Daniela Innamorati (Teresa) e Seung Pil Choi (Alessio).

Allemandi ha così espresso la propria soddisfazione: «Sono stato qui alcuni anni fa con la Staatsoper di Monaco e come italiano è per me un grande piacere dirigere nuovamente a Muscat, soprattutto perché vi torno con un Teatro italiano prestigioso quale è Fondazione Arena. Sono felice del risultato ottenuto, il cast è davvero straordinario come superlativi sono l’Orchestra e il Coro, oltre al lavoro di tecnici esperti. Con questi importanti risultati è grande il mio entusiasmo per il ritorno al Teatro Filarmonico il prossimo mese per il secondo appuntamento della Stagione Sinfonica».

Federico Sboarina

Per Fondazione Arena di Verona era presente il Presidente e Sindaco di Verona Federico Sboarina, che al termine della recita ha dichiarato: «È una bella emozione per me toccare con mano la grande considerazione internazionale di cui gode Fondazione Arena. I nostri artisti e i nostri allestimenti sono applauditi e apprezzati, segno di un livello qualitativo consolidato che io intendo innalzare ancora di più. L’anfiteatro areniano e il nostro Festival lirico sono due eccellenze assolute per Verona, faremo di tutto con rinnovate forze e entusiasmo per andare sempre più in alto. Questa visita è stata inoltre un’occasione importante per incontrare il Direttore Generale di questo prestigioso Teatro e porre le basi per un percorso di collaborazioni future tra Verona e Muscat».

Lo spettacolo si è svolto alla presenza di nomi illustri del Sultanato e del Board della ROHM, tra cui Sua Altezza Sayyed Fahad bin Mahmood Al Said, oltre all’Ambasciatore d’Italia a Mascate Giorgio Visetti.

redazione

redazione