19 ottobre 2017
redazione (199 articles)
Share

La stagione operistica alla Scala, 15 titoli e chiusura a novembre 2018

Sono 15 i titoli delle Opere che andranno in scena dal 7 dicembre 2017 al 25 novembre 2018, prolungando la stagione. L’inizio con Andrea Chénier, nuova produzione della Scala, così come Don Pasquale, Francesca da Rimini, Il pirata ed Ernani. Prima esecuzione mondiale per Fin de partie, di György Kurtág –

La stagione operistica al teatro alla Scala di Milano inizia il 7 dicembre con Andrea Chénier, una nuova produzione del capolavoro di Umberto Giordano che fu battezzato proprio a Milano nel 1896. Le altre opere in programma sono Die Fledermaus di Johann StraussSimon Boccanegra di Giuseppe VerdiOrphée et Eurydice di Christoph Willibald GluckDon Pasquale di Gaetano DonizettiFrancesca da Rimini di Riccardo Zandonai; Aida di Giuseppe VerdiFierrabras di Franz Schubert; Fidelio di Ludwig van Beethoven; Il pirata di Vincenzo BelliniAlì Babà e i quaranta ladroni di Luigi Cherubini; Ernani di Giuseppe VerdiLa finta giardiniera di Wolfgang Amadeus MozartElektra di Richard StraussFin de partie di György Kurtág.

Riccardo Chailly (Photo Brescia e Amisano)

«L’apertura della Stagione con Andrea Chénier nel centocinquantenario della nascita di Giordano – spiega il direttore musicale della Scala, il Maestro Riccardo Chailly – riporta alla ribalta un titolo del repertorio verista. Non accadeva dal 1963, quando Gianandrea Gavazzeni diresse Cavalleria rusticana e L’amico Fritz per il centenario di Pietro Mascagni. Eseguire oggi quest’opera nata alla Scala e imprescindibile nello sviluppo del teatro musicale italiano non significa solo onorare un anniversario ma intraprendere un percorso storico ed esecutivo per riappropriarci delle radici della nostra identità, come conferma il ritorno in Stagione anche di Francesca da Rimini di Zandonai. Questo lavoro sul grande patrimonio storico del nostro Teatro è pensato e attuato in stretta sintonia con i complessi artistici scaligeri, che sentono il rapporto con la tradizione italiana come una componente fondamentale della loro identità».

«La Stagione 2017-2018 del Teatro alla Scala prosegue nello sforzo di garantire al nostro pubblico un’offerta articolata su quattro ambiti egualmente necessari – dichiara il Sovrintendente e Direttore artistico Alexander Pereira –: i titoli di riferimento della tradizione italiana, il repertorio internazionale ma anche la riscoperta dell’immenso patrimonio di capolavori italiani dal belcanto al verismo che alla Scala mancano da troppo tempo e la musica contemporanea. Alcune opere saranno presentate alla Scala per la prima volta, ma molte saranno quelle che a dispetto delle loro qualità musicali vi mancano da decenni».

«La Stagione 2017-2018 – concluse Pereira – presenta una ricchezza di titoli e di concerti tesa a corrispondere alle aspettative che circondano il nostro Teatro e alla straordinaria vitalità culturale della città di Milano. Per renderla possibile abbiamo esteso la programmazione d’opera anche alla stagione autunnale: la Scala vuole garantire ai milanesi e alle sempre più consistenti presenze internazionali un’offerta completa già dal mese di settembre, accompagnando tutto l’anno con una programmazione ampia e variata, dal barocco al contemporaneo».

Il cartellone

Andrea Chénier, direttore Riccardo Chailly, regia Mario Martone, scene Margherita Palli, costumi Ursula Patzak, luci Pasquale Mari. Interpreti principali: Yusif Eyvazov, Anna Netrebko, Luca Salsi, Annalisa Stroppa, Mariana Pentcheva. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (7, 10, 13, 16, 19, 22 dicembre 2017; 2, 5 gennaio 2018)

Die Fledermaus, direttore Zubin Mehta, regia Cornelius Obonya , co-regista Carolin Pienkos, scene e costumi Heike Scheele, coreografia Heinz Spoerli, video Alex Scherpink. Interpreti principali: Peter Sonn, Eva Mei, Markus Werba, Michael Kraus, Daniela Fally, Elena Maximova, Giorgio Berrugi, Kresimir Spicer, Nino Frassica. Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala. (19, 21, 23, 28, 31 gennaio; 2, 4, 11 febbraio 2018)

Simon Boccanegra, direttore Myung-Whun Chung, regia Federico Tiezzi, scene Pier Paolo Bisleri, costumi Giovanna Buzzi, luci Marco Filibeck. Interpreti principali: Leo Nucci, Krassimira Stoyanova, Fabio Sartori, Dmitry Belosselskiy, Dalibor Jenis. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala e Staatsoper Unter den Linden di Berlino. (8, 10, 13, 16, 20, 22 febbraio; 1, 4 marzo 2018)

Orphée et Eurydice, direttore Michele Mariotti, regia John Fulljames, coreografia Hofesh Shechter, scene e costumi Conor Murphy, luci Lee Curran. Interpreti principali: Juan Diego Flórez, Christiane Karg, Fatma Said; Hofesh Shechter Dance Company. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Prima rappresentazione al Teatro alla Scala nella versione francese. Produzione Royal Opera House, Covent Garden, Londra. (24, 28 febbraio; 3, 6, 11, 14, 17 marzo 2018)

Don Pasquale, direttore Riccardo Chailly, regia Davide Livermore, scene Davide Livermore e Giò Forma, costumi Gianluca Falaschi. Interpreti principali: Ambrogio Maestri, Rosa Feola, René Barbera, Mattia Olivieri. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (3, 6, 11, 14, 17, 19, 24, 28 aprile; 4 maggio 2018)

Francesca da Rimini, direttore Fabio Luisi, regia David Pountney, scene Leslie Travers, costumi Marie-Jeanne Lecca. Interpreti principali: Maria José Siri, Roberto Aronica, Gabriele Viviani, Luciano Ganci. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (15, 18, 21, 26, 29 aprile; 2, 6, 10, 13 maggio 2018)

Aida, direttore Nello Santi, regia Franco Zeffirelli, scene e costumi Lila De Nobili. Interpreti principali: Krassimira Stoyanova, Fabio Sartori, Marcelo Álvarez, Violeta Urmana, George Gagnidze, Vitalij Kowaljow, Carlo Colombara, Céline Mellon. Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (8, 12, 15, 18, 27, 31 maggio; 3 giugno 2018)

Fierrabras (Photo Monika Rittershaus)

Fierrabras, direttore Daniel Harding, regia Peter Stein, scene Ferdinand Wögerbauer, costumista Anna Maria Heinreich, luci Joachim Bart. Interpreti principali: Anett Fritsch, Dorothea Röschmann, Marie-Claude Chappuis, Bernard Richter, Tomasz Konieczny, Markus Werba, Peter Sonn. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Prima rappresentazione al Teatro alla Scala. Produzione Festival di Salisburgo. (5, 9, 12, 15, 19, 27, 30 giugno 2018)

Fidelio, direttore Myung-Whun Chung, regia Deborah Warner, scene e costumi Chloé Obolensky, luci Jean Kalman. Interpreti principali: Stuart Skelton, Simone Schneider, Eva Liebau, Stephen MillingLuca Pisaroni, Martin Gantner, Martin Piskorski. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala. (18, 21, 25, 28 giugno; 2, 5, 7 luglio 2018)

Il pirata, direttore Riccardo Frizza, regia Christof Loy, scene Raimund Voigt, costumi Ursula Renzenbrink, luci Olaf Winter. Interpreti principali: Sonya Yoncheva, Piero Pretti, Nicola Alaimo. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (29 giugno; 3, 6, 9, 12, 14, 17, 19 luglio 2018)

Alì Babà e i quaranta ladroni, direttore Paolo Carignani, regia Liliana Cavani, scene Leila Fteita; Solisti dell’Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala. Coro e Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (1, 3, 5, 9, 14, 17, 19, 21, 25, 27 settembre 2018)

Ernani, direttore Ádám Fischer, regia Sven-Eric Bechtolf, scene e costumi Julian Crouch. Interpreti principali: Francesco Meli, Ailyn Pérez, Simone Piazzola, Ildar Abdrazakov, Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Nuova produzione Teatro alla Scala. (29 settembre; 2, 6, 9, 13, 18, 22, 25 ottobre 2018)

La finta giardiniera, direttore Diego Fasolis, regia Frederic Wake-Walker, scene e costumi Antony McDonald, luci Lucy Carter. Interpreti: Kresimir Spicer, Hanna-Elisabeth Müller, Anett Fritsch, Bernard Richter, Lucia Cirillo, Giulia Semenzato, Mattia Olivieri. Orchestra del Teatro alla Scala su strumenti storici. Produzione Festival di Glyndebourne. (8, 11, 16, 20, 23, 26, 29 ottobre 2018)

Elektra, direttore Christoph von Dohnányi, regia Patrice Chéreau, scene Richard Peduzzi, costumi Caroline de Vivaise. Interpreti principali: Ricarda Merbeth, Waltraud Meier, Regine Hangler, Michael Volle, Roberto Saccà. Coro e Orchestra del Teatro alla Scala. Produzione Teatro alla Scala in coproduzione con Festival di Aix en Provence, Metropolitan Opera, New York; Finnish National Opera, Helsinki; Staatsoper Under den Linden, Berlino; Gran Teatre del Liceu, Barcellona. (4, 7, 10, 14, 18, 23, 29 novembre 2018)

Fin de partie, direttore Markus Stenz, regia Pierre Audi, scene e costumi Christof Hetzer, luci Jean Kalman. Interpreti principali: Frode Olsen, Leigh Melrose, Hilary Summers, Leonardo Cortellazzi. Orchestra del Teatro alla Scala. Prima esecuzione mondiale. Nuova produzione Teatro alla Scala in coproduzione con De Nationale Opera, Amsterdam. (15, 17, 20, 22, 24, 25 novembre 2018)

Foto in alto: Orphée et Eurydice (Photo Bill Cooper)

redazione

redazione