3 September 2017
redazione (192 articles)
Share

Per il 2018 l’Arena propone Carmen vista da Hugo de Ana

en

Dopo il Nabucco del regista Arnaud Bernard, che ha caratterizzato il cartellone 2017, l’Arena di Verona rilancia con una nuova produzione per il capolavoro di Bizet. Cinque le opere in programma per il 96° Arena Opera Festival 2018 –

Sarà Carmen di Georges Bizet, proposta in un nuovo allestimento del regista Hugo de Ana, ad inaugurare il 96° Arena Opera Festival che si svolgerà a Verona dal 22 giugno al 1° settembre 2018, per 47 serate, e vedrà impegnati, insieme ai complessi artistici e tecnici areniani, interpreti di fama internazionale. Tra i titoli inseriti nel cartellone torna Nabucco di Giuseppe Verdi, nella messa in scena del regista Arnaud Bernard, che è stata la novità della stagione estiva 2017, con 94.968 spettatori in 12 recite.

Il programma 2018 presenta cinque titoli d’opera: oltre a Carmen e Nabucco, Aida di Giuseppe Verdi, Turandot di Giacomo Puccini e Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Arricchiscono il cartellone due serate-evento: Roberto Bolle and Friends, il 25 luglio con la danza e la Special Opera Night, il 26 agosto.

Il Festival 2018 inaugura il 22 giugno con Carmen, proposta per 13 serate (repliche 29 giugno, 6, 11, 17, 21 luglio, 3, 9, 12, 22, 25, 28, 31 agosto). Il 23 giugno debutta l’opera simbolo della stagione areniana: Aida, per 16 date nella messa in scena ideata nel 2002 da Franco Zeffirelli (repliche 28 giugno, 8, 10, 14, 19, 22, 27 luglio, 2, 5, 7, 11, 19, 23, 29 agosto, 1 settembre). Il terzo titolo in programma per 5 recite dal 30 giugno è Turandot, proposto nella lettura di Franco Zeffirelli, che ne firma regia e scene (repliche: 5, 13, 18, 26 luglio). Dal 7 luglio per 6 appuntamenti Nabucco (repliche: 12, 20, 28 luglio, 10, 18 agosto). Infine, dal 4 agosto per 5 serate Il Barbiere di Siviglia per la regia di Hugo de Ana (repliche: 8, 17, 24, 30 agosto).

 

Foto in alto: Hugo de Ana (Photo Ennevi, Fondazione Arena)

en

redazione

redazione