28 luglio 2017
redazione (199 articles)
Share

Una statua in bronzo della Callas ricorda la Divina in Arena

Il 2 agosto alle 12, a 70 anni dal debutto a Verona del celebre soprano, la cerimonia per la posa della scultura nell’arcovolo 4 dell’anfiteatro di Verona, alla presenza del sindaco Federico Sboarina e delle autorità cittadine. Un’idea espressa dal regista Franco Zeffirelli nel giugno 2009 –

Da mercoledì 2 agosto e fino al termine del 95° Opera Festival una statua in bronzo alta circa 2 metri, realizzata dallo scultore Albano Poli e raffigurante il celebre soprano Maria Callas sarà posizionata nell’ambulacro minore al termine dell’arcovolo 4 dell’Arena di Verona, dove rimarrà fino al termine della stagione operistica per ricordare i 70 anni dal debutto della Divina nell’anfiteatro, avvenuto il 2 agosto del 1947 con La Gioconda di Ponchielli, e i 40 anni dalla scomparsa, il 16 settembre 1977.

La scultura è stata commissionata dagli organizzatori del Festival Internazionale Scaligero Maria Callas, evento che venerdì 28 luglio è stato presentato in Municipio a Verona dal consigliere comunale Rosario Russo e dal Maestro Nicola Guerini, ideatore dell’iniziativa giunta alla quarta edizione. Di una statua della Callas in Arena aveva parlato nel giugno 2009 il regista Franco Zeffirelli,  che è presidente onorario del Festival.

La cerimonia per la posa dell’opera è fissata per le ore 12 del 2 agosto alla presenza del Sindaco Federico Sboarina, dell’assessora alla Cultura Francesca Briani, del maestro Nicola Guerini, del maestro Albano Poli, del soprano Maria Chiara, madrina d’eccezione per l’evento, e delle autorità cittadine. Le celebrazioni continueranno alle 17.30 nella Sala Casarini del Due Torri Hotel per la consegna del Premio Internazionale alla carriera Maria Callas Verona 2017 che quest’anno verrà conferito al celebre tenore Gianfranco Cecchele, un artista straordinario che ha cantato con Maria Callas nella Norma di Bellini, a Parigi, nel 1965.

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato ai nomi più importanti del panorama della lirica internazionale: al soprano Maria Chiara (Premio Internazionale alla Carriera 2015) e al baritono Rolando Panerai (Premio Internazionale alla Carriera 2016). L’incontro del pomeriggio sarà guidato da Danilo Boaretto, direttore di Operaclick e critico musicale, che traccerà, insieme al celebre tenore, un affascinante ritratto artistico sulla sua importante carriera.

Al termine dell’incontro seguirà la tradizionale degustazione dei prodotti del festival in collaborazione con la pasticceria Miozzi e l’Azienda Vinicola del Revì. Le attività del Festival si svolgono in collaborazione con Fondazione Giorgio Zanotto, il Banco Popolare e con i patrocini della Regione Veneto, del Comune e della Provincia di Verona, del Comune di Busseto, Comune di Catania, della Fondazione Arena di Verona, dell’Accademia Filarmonica di Verona, della Società Letteraria di Verona, della Fondazione Centro Studi Pier Paolo Pasolini dell’Istituto Luce di Cinecittà, La Feltrinelli Libri e Musica e dell’Associazione Verona Lirica. Tra le partnership si evidenzia la collaborazione con la Warner Classics, che segue dal 2014 le attività del Festival con l’ascolto esclusivo delle incisioni di Maria Callas, e il Museo della Radio.

redazione

redazione